giovedì 1 dicembre 2011

L'albero delle 1000 dolcezze (Angela Ragusa) - Buon compleanno principessa!

Oggi la mia bimba compie sei anni. Gran traguardo. Non più una bambina-bambina ma una bambina che inizia a diventare grande! Così dice lei ogni volta che cerca di controllare la sua altezza per verificare di essere cresciuta a dovere!

La scorsa settimana abbiamo preparato un semplice conto alla rovescia per arrivare a questo giorno ed ogni mattina si faceva una X sul rispettivo numero... La sua impazienza di arrivare al giorno del suo compleanno si è trasformata nella consapevolezza, stamattina, di quanto i giorni passino in fretta anche se quando siamo particolarmente presi dall'impazienza non ce ne accorgiamo.

Stamattina ha festeggiato a scuola assieme ad un suo compagno di classe, nato nello stesso suo giorno, ed il compleanno con nonni e zii è in programma per domenica. Le ho fatto trovare comunque un piccolo regalino che ha accolto con somma meraviglia ed entusiasmo convinta com'era che se qualche regalino fosse arrivato, il giorno della consegna sarebbe stato il giorno della festa ergo domenica prossima...
Un piccolo sconvolgimento di programma. Tanto è quanto ha provocato il libro che le ho voluto regalare. Un libro - così è scritto sul retro della copertina - per bimbi dai sei anni, edito da Giunti Junior e parte della Collana Leggo Io. Tra i tanti titoli disponibili in libreria ho scelto L'albero delle 1000 dolcezze. Della trama non avevo letto molto - non si dice molto sul retro della copertina - ma mi è sembrata una storia adatta ad una golosona come la mia bimba. E poi la bambina che si vede in copertina mi ha fatto pensare a lei quando il suo viso è colto dalla meraviglia!

La storia: Mimma è una bambina che vive con la sua famiglia in una grande città. Un luogo piuttosto grigio e monotono. La sua routine è altrettanto monotona, carica di impegni l'uno dietro l'altro. Lei vorrebbe qualche cosa di diverso, che le lasciasse più tempo libero e le permettesse di vivere un po' più nell'ozio e al contatto con la natura. Visto come vanno le cose, però, per lei non ci sono speranze. Ma... una mattina accade qualche cosa di strano. Nel grigiore quotidiano inizia a farsi largo un albero. Un piccolo albero che cresce, però, a vista d'occhio. La sua presenza porta con se scompiglio: le auto non possono più passare, l'aria è più pulita, dai rami filtra un colore diverso dal solito grigio e tra le foglie i bambini trovano tante tante dolcezze. Come cambia la vita con quell'albero! Cambia non solo per via dei lecca lecca, della cioccolata e di tutto ciò che di dolce contiene... No no... Ci sono cambiamenti importanti anche su altri fronti...
La gioia dei piccini, però, dura poco visto che il giorno dopo... scompare... I bambini, però, hanno le tasche piene di frutti raccolti dall'albero, con tanto di semini... perché non provare a seminarli per coltivare la speranza di un mondo diverso, meno grigio e più vicino a quello che si era avuto quando l'albero svettava dal centro della strada?
Il testo richiede una certa capacità di attenzione. La mia bimba inizia ora a leggere per cui debbo essere io a prestare la mia voce cercando di mantenere alta la soglia di attenzione da parte sua. Le frasi sono piuttosto strutturate e la storia non è di quelle brevi che sono adatte a bambini più piccoli. Le pagine sono 62 ma non sono di solo testo. Ci sono delle immagini anche piuttosto grandi: spesso le frasi presenti su una pagina sono solo un paio. Sono presenti alcune parole un po' difficiline ma non sono contraria ad introdurre - seppur gradualmente - termini nuovi nel vocabolario di mia figlia. Quando ci imbattiamo in una parola difficile cerco di spiegarle il significato e andiamo avanti, chiarendo così il contesto che altrimenti resterebbe dubbio. 

Lei ha subito provato a leggere da sola ma è ancora presto. Il testo è scritto in stampato piccolo, in caratteri sufficientemente grandi. Più avanti potrà leggerlo da sola, per ora lo leggo con lei e per lei. Anzi, con loro e per loro perché il piccoletto di casa non si tira indietro davanti ad un libro "da grandi"... No no! Magari se lo leggiamo prima di andare a dormire lui crolla dopo due pagine, però non si tira indietro...
***
L'albero delle 1000 dolcezze 
Angela Ragusa
Giunti Junior
5.90 euro

9 commenti:

  1. Auguroni allora!!! Che bel regalo, dolce e simpatico!

    RispondiElimina
  2. ciao Stefi
    avevo visto che era il compleanno della tua piccola, ma non mi ero soffermata ... scusami e in ritardo tantissimi auguri di buon compleanno!!!
    e poi leggendo il post sono contenta di sapere che è andata a scuola senza saper leggere ... ormai è una cosa strana!!!
    un abbraccio e buona settimana Patrizia

    RispondiElimina
  3. Grazie a tutti voi.!
    @ Patrizia: eh si... io non l'ho forzata in nulla: sapeva scrivere e riconoscere qualche letterina ma nulla più. Mia madre mi racconta sempre che io, alla sua età, sapevo già leggere (sono andata a scuola e già leggevo) ma che mi annoiavo tantissimo nel dover aspettare i ritmi (normali) degli altri. Sono contenta di vedere che ora la mia bimba muove i suoi passi nella lettura con tutti gli altri... e che non si annoia!

    RispondiElimina
  4. ehi, ho trovato questo blog girellando su internet: spero che il mio libro (ebbene sì, sono proprio l'Angela Ragusa che lo ha scritto... per i genitori, soprattutto!) sia piaciuto alla piccolina. a proposito. uno dei miei piccoli lettori, durante un incontro con le scuole, mi ha detto serio serio: "Io lo so cos'è questo tuo albero che ricresce sempre: è la fantasia, che non si fa mai buttare giù". Strepitosi, i piccoli!

    RispondiElimina
  5. @anrag: Che piacere averti nel mio blog! E' proprio vero che i bambini sono pieni di risorse! Eh si, alla mia bimba il libro è piaciuto molto, soprattutto le è piaciuta l'idea che un giorno o l'altro possa imbattersi in un albero così, con tanta cioccolata da gustare... Fantasia... dice bene il tuo piccolo lettore: e se i grandi riescono a stimolare la loro fantasia proponendo un libro allora il cerchio si chiude! Grazie per avermi lasciato il tuo graditissimo commento!

    RispondiElimina